Blog

I civici di Viva mantova per un reale cambiamento



Ogni gesto e ogni nostra parola sono spesso dettati dalla spinta emotiva a perseguire un certo fine che tenda a unificarli. Dato che i nostri fini nella quotidianità sono molti, l’istinto tende a unificare i vari fini in un fine unico quale la salute, il denaro, il potere, la fama, l’amore ecc..

Questa tendenza a unificare afferra anche la pratica della politica, naturalmente. Anche la politica è infatti un tentativo di unificare: unificare l’agire dei molti per condurli verso un fine qualunque sia. Da molti anni si è tentato di unificare politicamente attraverso ‘ideologie’ più o meno totalizzanti (collettivismo, liberalismo, fascismo, nazismo ecc.). I risultati sono stati sempre o quasi sempre disastrosi. Sicché oggi nessuno ha il coraggio di promuovere un disegno politico che vada oltre un tempo strettamente breve. Siamo in qualche modo eredi stanchi e disillusi della recente modernità.

E lo si vede a occhio nudo. La recensione dell’intenzione d’unificare mediante discorsi totalizzanti ha depotenziato inesorabilmente anche la pratica della politica. Cosicchè la politica economica è diventata semplice manovra finanziaria, la politica delle relazioni internazionali ha assunto la forma del sovranismo, la politica sociale si è appiattita nell’assistenzialismo e via dicendo. La ricerca disperata del consenso a buon mercato (mediatico) ha fatto poi il resto. Ci si deve allora rassegnare? Non credo proprio. Sfuggire a questo scetticismo politico post-covid si può, a nostro avviso.

Ma bisognerebbe un po’ cambiare musica: il tentativo di unificare politicamente attraverso grandi narrazioni totalizzanti, che hanno invece innescato infinite sciagure sociali ed economiche oggi si dovrebbe piuttosto unificare e onorare i grandi princìpi col nostro agire. Insomma, bisognerebbe percorrere una sorta di cammino a rovescio. E non per nostalgia del passato, ma per una semplice constatazione politica.

Pertanto come Lista Civica Viva Mantova lanciamo come slogan la seguente frase: Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è. Tutte le vite che abbiamo vissuto e quelle che dobbiamo ancora vivere sono piene di alberi e foglie che cambiano. Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all'improvviso vi sorprenderete a fare l'impossibile.

Tutte frasi di facile comprensione, si dirà. Solo che il problema non sta tanto nel comprendere quanto nell’agire. Come disse Sir Winston Churchill: non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna cambiare.



Nuovo modello di sviluppo sociale ed economico

la Lista Civica Viva Mantova promuove per un nuovo modello di sviluppo locale. Una svolta necessitata non solo dagli squilibri ...


Corneliani e la delocalizzazione delle aziende made in italy

La delocalizzazione delle aziende italiane all’estero è ormai un fatto. Il numero è aumentato vistosamente. Ci auguriamo che il prestigioso gruppo ...


Coronavirus: come uscirne velocemente.. attiviamo l’intelligenza artificiale

Come sto o stiamo vivendo questa situazione? Penso di interpretare il sentimento di altri. Fortuna mia che sono in pensione ...