Blog

Buon primo maggio



Un primo maggio molto insolito. Non accadeva da anni. Stop a cortei e manifestazioni in piazza, ma tanti appuntamenti sui social e bandiere alle finestre ( ma non è socializzare ). 

Come riprendersi la libertà di manifestare? Libertà sotto ogni aspetto. Libertà dal bisogno, certo: da qui l’importanza del lavoro, di un lavoro dignitoso. Libertà nel culto: volto alla preghiera. Libertà nel tempo libero e nell’espressione della creatività. Libertà nel coltivare gli affetti,. Libertà nel partecipare alla vita pubblica. Libertà come occasione e momento di crescita. Libertà come fine.

Oggi come oggi esiste un rapporto intimo tra libertà e liberazione. Liberazione da quel che ostacola il manifestare la nostra libertà, dai condizionamenti che ne riducono i margini. Libertà e lavoro, volto alla nostra autorealizzazione e nella consapevolezza dell’importanza della condivisione: si lavora e nel contempo ci si  sente liberi di vivere. Libertà di esprimere bisogni, desideri, per poi incontrarsi e socializzare. Un rito per esorcizzare dall’isolamento e dalla solitudine.

Altre occasioni di incontro ve ne saranno in futuro e da qui l’importanza di ripensare al ruolo della nostra vulnerabilità, al di là delle derive. Si impone una riflessione sul senso della presenza e dell’azione politica, sindacale e di vita sociale. Buon Primo Maggio.



Gli Assistenti civici volontari: chi sono e quali poteri gli sono attribuiti

Il Governo assume i c.d. “Assistenti civici” per la lotta contro coloro che non rispettano le regole imposte per ...


Lavoro, dignità, sostenibilità per un nuovo patto

Siamo entrati nel nuovo anno ma i problemi rimangono. Il lavoro, la salvaguardia dei propri valori e delle proprie competenze, ...


Mantova tra Remoto & Futuro

Il futuro del lavoro e le trasformazioni socio-culturali e generazionali in atto sono ormai un tema fondamentale per il nostro ...